L’UOMO, QUESTO SCONOSCIUTO. Giornata AGIF 12 novembre 2016

C’è una differenza di genere tra uomini e donne? Nessuno può negarlo: si dice che la donna  utilizzi di preferenza l’ emisfero cerebrale di destra più intuitivo e l’uomo quello di sinistra più logico, che la donna sia multitasking e l’uomo portato ad approfondire, la donna più ‘sentimento’ e l’uomo più ‘pensiero’.

Nel ‘900 Crépieux- Jamin scriveva che le scritture femminili si riconoscono per essere meno ‘armoniose’, ma già Klages sfumava questo giudizio. Egli indicava come qualità dell’uomo l’organizzazione, l’entusiasmo, la decisione, l’attività, l’obiettività, la dignità, e tra i suoi difetti la durezza, l’agitazione e il  bisogno di importanza. Alla donna attribuiva realismo, equilibrio, calore del cuore, costanza, intuizione, e veracità, ma anche impulsività, dipendenza dai sensi, mancanza del senso della giustizia.

 Oggi che i rapporti tra i sessi sono profondamente cambiati, che cosa dice in proposito la grafologia? Come si è evoluta la scrittura di uomini e donne? E, in particolare, che cosa c’è oggi nel cuore misterioso degli uomini?

Il 12 novembre grande giornata AGIF  con interventi di grafologi di tutte le scuole sul tema: L’uomo, questo sconosciuto.

Interverranno: Evi Crotti, Ornella D’Aleo, Stefano Fiore, AnnaRita Guaitoli, Alberto Magni, Bruno Pernice, Cinzia Piancalletti, Giovanna Sellaroli.

dallle 9 alle 16,30 con 6 crediti AGP. Prenotatevi! Euro 50 per i soci e 70 per i non soci comprensivi di un rinfresco nella pausa/pranzomanifesto-2016

SI RICORDA CHE I CORSI DI GRAFOLOGIA AVRANNO INIZIO IL

5 NOVEMBRE / corso mensile ore 9/16.30

9 NOVEMBRE / corso settimanale ore 18/20

Per informazioni tel. 06/99849282/ 3471857280