Corso di educazione del gesto grafico

Sede: Il corso si svolge a Roma, Libreria Shanti, via dei Georgofili 67 – metro B (fermata S.Paolo)

La rieducazione della scrittura è il trattamento della disgrafia nel bambino, nell’adolescente e nell’adulto e agisce sui disordini della scrittura creando organizzazioni più coerenti sul piano dell’efficienza.

E’ una tecnica che rinforza la comunicazione e l’espressione nel linguaggio scritto, con riscontri positivi sul piano dell’autostima e del rapporto interpersonale.

Possono accedere al corso gli iscritti al secondo anno del corso di grafologia: ciò assicura una competenza della metodologia grafologica di base, che poi verrà approfondita in riferimento alle scritture dei bambini e degli adolescenti.

Il corso, della durata quasi biennale (inizio: ottobre 2016; conclusione: novembre 2017), comprende 132 ore di lezioni frontali, più 50 ore di tirocinio con un bambino disgrafico da effettuare nella seconda parte del corso e 58 ore di esercitazioni anche on-line. Totale delle ore 240

Da marzo 2017 inizio del tirocinio sul bambino; entro febbraio 2018: presentazione delle tesine; a Marzo 2018 : esame

Il contributo del corso è di 1600 euro, più la quota associativa annua per coloro che non sono già iscritti all’AGIF.

Al termine del corso è previsto un esame nel quale il candidato presenta e commenta una tesi sul lavoro pratico effettuato durante il tirocinio e verifica i risultati effettivi conseguiti con il bambino/adolescente/adulto. Al superamento dell’esame verrà rilasciato dall’AGIF un Attestato di Educazione del Gesto Grafico, riconosciuto dall’AGP (Associazione Grafologi Professionisti)

Per informazioni rivolgersi a : Dott.ssa Fiamma Bacher (cell. 3495213352) o Dott.ssa Rossella Di Nola (cell. 3471857280)

Calendario

Contatti

La prima parte del corso, secondo il metodo di R. Olivaux, si articola su lezioni teoriche svolte sulle seguenti tematiche:

Psicologia dell’età evolutiva.

Neurofisiologia del gesto grafico.

Sviluppo psicomotorio del bambino: motricità globale e motricità fine, con test di valutazione.

Sviluppo e analisi della scrittura dall’infanzia all’adolescenza.

Valutazione dell’età grafomotoria (scala E di Ajuriaguerra).

Disgrafia: cause, forme, valutazione (scala D di Ajuriaguerra).

Dislessia e altre difficoltà di apprendimento (disortografia, disprassia, iperattività

ecc).

Lateralizzazione e problemi di mancinismo.

Test proiettivi di disegno: teoria e pratica.

Tecniche di rilassamento: teoria e pratica.

Preparazione alla rieducazione attraverso:

  • l’osservazione della postura del corpo del bambino e l’ applicazione dei vari test;
  • le tecniche di rilassamento e le fantasie guidate;
  • le tecniche di rieducazione (esercizi pre-scritturali e tracciati scivolati);
  • le tecniche di rieducazione ritmico-musicale e fisico-muscolare;
  • le tecniche pittoriche e di Arteterapia;
  • esercitazioni finalizzate al superamento delle specifiche problematiche della scrittura;
  • il bilancio grafomotorio e progetto rieducativo.

Nel corso dell’ultimo ciclo di incontri  oltre ad un approfondimento di tematiche già presentate ai discenti, la teoria viene concretizzata grazie ad un tirocinio pratico durante il quale lo studente segue la rieducazione della scrittura di un bambino disgrafico. In questa fase i docenti seguono, passo dopo passo, le varie fasi del processo, fornendo adeguato supporto al lavoro. Il tirocinio effettuato e il lavoro svolto sul bambino sono raccolti in una tesi che sarà presentata e discussa dal candidato, nell’ambito dell’esame finale.

Jacqueline Peugeot: “La conoscenza del bambino attraverso la scrittura” – ed. La Scuola

Jean Piaget: “La nascita dell’intelligenza nei bambini” – La Nuova Italia

Jean Piaget : “Psicologia dell’intelligenza” – Giunti Barbera

Monica Pratelli: “Disgrafia e recupero del bambino attraverso la scrittura”- ed. Erickson

Cristofelli Lena: “Le disgrafie”- Libreria Moretti – Urbino

Carla Basagni: “La disgrafia senza dislessia”- ed. Del Cerro

Eberlein Gisela: “Le fiabe che rilassano. Il training autogeno per favorire la tranquillità ed il benessere dei bambini” ed. RED

Rae Crook: “Il rilassamento per i bambini”- ed. Red

Marina Massenz, Elena Simonetta: “La valutazione psicomotoria”- Franco Angeli

Oliverio- Ferraris: “Il significato del disegno infantile” ed. Bollati –Boringhieri

Angelo Vigliotti: “Grafologia pediatrica” ed. Sulla rotta del sole

Elena Bracci Testasecca: “La Mamma Balena. Storia di due bambine raccontata attraverso il segno grafico”- Epsylon ed.

Boille: “Gesto grafico, gesto creativo” ed. Borla

Stanley Greenspan: “Il bambino iperattivo” ed. Raffaello Cortina